WORKSHOP – Arti terapie – ambiti professionali della creatività

La mediazione artistica, le competenze relazionali e i processi creativi.

“Intorno alla relazione”

Dalla mediazione artistica alla professione di Operatore di Teatro Sociale

 

Per relazione si intende sia quella con l’altro che quella con se stessi, e con questo Workshop si introduce il partecipante nel mondo dell’introduzione dei processi di mediazione creativa nel gioco della relazione d’aiuto, della mediazione artistica come strumento con maggior numero di possibilità/opportunità da sperimentare nell’incontro con l’altro, per poter ritrovare stupore nel proprio essere se stessi in azione nel mondo e in contatto con le proprie emozioni. Ciò significa ricreare o modulare creativamente il rapporto con se stessi e con gli altri offrendo qualcosa di nuovo, inedito e sorprendente.

In quest’ottica, il mediatore artistico svolge la funzione di “cuscinetto relazionale” che crea occasioni di contatto autentico strutturate in forma triangolare: io, tu e il prodotto delle nostre azioni. La professione dell’arte terapeuta, dell’operatore di teatro sociale e la mediazione artistica, consistono nell’arte di mettere in contatto una persona o un gruppo con le proprie risorse creative, permettendogli di lasciare nel mondo in modo consapevole qualcosa di profondamente proprio.

Perché è utile e per chi è utile

Gli ambiti di intervento professionale favoriti dalla mediazione  artistica e dall’arte terapia :

* area pedagogico educativa e culturale della scuola, della famiglia, della cittadinanza attiva e della rigenerazione urbana

* area dell’emergenza, dei conflitti e della marginalità (carceri, tossicodipendenze, devianza sociale)

* area della malattia, del disagio psicofisico e della sofferenza mentale

* area della fragilità sociale (anziani, donne che hanno subito violenza, bambini e minori a rischio)

* area dell’intercultura e delle nuove migrazioni

 

Programma Workshop

Attività pratica di formazione laboratoriale

 

PRIMO MODULO

Dove? Ascoli Piceno – Ex Chiesa San Pietro in Castello Presentazione Quando?  Sabato 24 Febbraio con tre possibili orari 10.30/1230 – 15.00/1700 -17.30 /19.30 a scelta ( presentazione e pratica )

In continuità Sabato 3 e Domenica 4 Marzo -Gruppo 1-  Orari : Sabato dalle 15.00 alle 19.00 – Domenica dalle 10.00 alle 18.00

SECONDO MUDULO ( identico al primo )  solo cambio zona location

Dove ? Gottammare – Location Centro Polifunzionale Dep Art Piazzale della Stazione Grottammare

Quando? Domenica 25 Febbraio con tre possibili orari ( 10/1230 – 15.00/1700 – 17.30 /19.30 ) a scelta presentazione e pratica

In continuità – Sabato 17 e Domenica 18 Marzo –Gruppo 2 – Orari : Sabato dalle 15.00 alle 19.00 – Domenica dalle 10.00 alle 18.00

Numero 25 partecipanti MAX per ogni gruppo MODULO 

 

Per info ed iscrizioni valida solo per mail  lacasadiasterioneap@libero.it – ( 3317650599– 3332310290- 3332532715 )

www.casadiasterione.it – www.otslab.it

Corso di Formazione gratuito – Costo 15 Euro per iscrizione e copertura assicurativa

 

 

Come si svolge il Workshop ?

 

Con un laboratorio di attività pratiche svolte nel corso dell’incontro.

Primo incontro di presentazione storia e metodologie del teatro sociale e di comunità e   laboratorio su tecniche teatrali ed espressione corporea

Secondo e terzo giorno

  • Drammaturgia (drammaturgia individuale e collettiva, creazione di gruppo, scrittura scenica, drammaturgia sociale e comunitaria)
  • Competenze relazionali e comunicative (lavoro sulle dinamiche sociali e sulle dinamiche di gruppo, ).
  • Competenze di conduzione (tecniche di conduzione di gruppo, tecniche di conduzione di processi di grande gruppo e di comunità)
  • Comunicazione non verbale il linguaggio musicale dal battito del cuore , passando per il respiro fino alle nostre note musicali.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *